This site uses cookies to provide you with a more responsive and personalised service. By using this site you agree to our use of cookies. Please read our PRIVACY POLICY for more information on the cookies we use and how to delete or block them.
Pubblicazione tecnica:

IFRS UPDATE 3 | 2021 - Classificazione delle passività tra correnti e non-correnti

25 05 2021

 

Chiarimenti applicativi in relazione alla classificazione delle passività finanziarie

 

PREMESSA

Lo IAS 1 Presentazione del bilancio richiede che le entità che redigono un prospetto della situazione patrimoniale-finanziaria classificato presentino passività come correnti o non correnti.

Lo IAS 1.69 richiede che una passività sia classificata come corrente se una di queste condizioni è rispettata:

a. è previsto che estingua la passività nel suo normale ciclo operativo;

b. la possiede principalmente con la finalità di negoziarla;

c. la passività deve essere estinta entro dodici mesi dalla data di chiusura dell'esercizio; o

d. non ha un diritto incondizionato a differire il regolamento della passività per almeno dodici mesi dalla data di chiusura dell'esercizio (vedere paragrafo 73). Le clausole di una passività che potrebbero, a scelta della controparte, dar luogo alla sua estinzione attraverso l'emissione di strumenti rappresentativi di capitale non incidono sulla sua classificazione.

 

Se viene rispettata una di queste condizioni, la passività deve essere classificata come corrente.

Il COVID-19 ha comportato notevoli difficoltà finanziarie per molti soggetti, compresi significativi vincoli di liquidità. Tali effetti hanno evidenziato l'importanza di una corretta classificazione delle passività, in quanto ciò fornisce agli utenti importanti informazioni sulle passività che saranno o potrebbero essere regolate nei prossimi 12 mesi.

Questa pubblicazione analizza i requisiti del paragrafo IAS 1.69 attraverso delle (FAQs), che BDO ha affrontato nella sua pratica ordinaria.

Va notato che lo IASB ha modificato tali requisiti nel gennaio 2020, con efficacia obbligatoria per gli esercizi che hanno inizio il 1° gennaio 2023 o dopo tale data. La presente pubblicazione tratta dei requisiti attualmente in vigore dello IAS 1

 

IMPATTO CONTABILE

Gli effetti finanziari del COVID-19 possono indurre le entità a violare i requisiti contrattuali, quali i covenants, negli accordi di prestito. Ciò può determinare che le passività, siano classificate come passività correnti nella situazione patrimoniale e finanziaria.

Questa classificazione avrà impatti che incidono sui principali coefficienti di imputazione e sulle metriche finanziarie adottati dagli utilizzatori del bilancio.

 

Clicca sull'immagine per leggere il documento completo tradotto in italiano e pubblicato da BDO Italia S.p.A. 

 

 

 

 

 

Per approfondimenti: [email protected]

IFRS UPDATE - Tutti i diritti riservati.