This site uses cookies to provide you with a more responsive and personalised service. By using this site you agree to our use of cookies. Please read our PRIVACY POLICY for more information on the cookies we use and how to delete or block them.
  • A site by BDO_IT
  • MOBILITA' INTERNAZIONALE

Mobilità internazionale

 

 

Dal 1° gennaio 2021 il Regno Unito ha lasciato definitivamente l’Unione Europea diventando a tutti gli effetti un Paese Terzo. Non è più applicabile il regime di libera circolazione di persone tra la UE e UK. E’ subentrato un regime di norme e di formalità previsto dall’Accordo stipulato il 24 dicembre 2020 (Trade and Cooperaton Agreeement tra UE ed UK/Irlanda del Nord (TCA)

 

 

Lavoratori distaccati

  • Cessa l’efficacia delle cd. EU PWD (Posted Workers Directives) che prevedono vari obblighi di comunicazione, regole di non-discriminazione anti dumping sociale, ecc
  • L’attività dei posted workers sarà regolata dalle rispettive legislazioni domestiche: generalmente si applicano del norme dell’ordinamento di provenienza integrate con le norme inderogabili dell’ordinamento di destinazione (es. livello retributivo minimo, ferie, festività, salute e malattia, ecc.)

 

Residenza fiscale e tassazione dei redditi di lavoro dipendente

  • Regolata dalle rispettive normative fiscali interne
  • Rimane in vigore la convenzione contro le doppie imposizioni tra Italia e Regno Unito
  • Art. 4 della convenzione fiscale per risolvere i conflitti di doppia residenza
  • Esenzione fiscale per trasferte < 183 giorni in un anno fiscale considerato

 


 

COMPILARE IL FORM SOTTOSTANTE PER RICHIEDERE INFORMAZIONI A GIANLUCA MARINI