• Per Partecipare

    Aperte le candidature:
    dal 6 marzo al 31 maggio 2019

Modalità di iscrizione e selezione

 

Le aziende dovranno compilare online la scheda  di candidatura (vd modulo in calce alla presente pagina) oppure scaricarla ed inviarla a mezzo posta eletronica all'indirizzo premiomariounnia@bdo.it o a mezzo raccomandata a/r alla Segreteria Organizzativa del Premio Mario Unnia.

Le candidature al Premio Mario Unnia possono essere presentate dal 6 marzo al 31 maggio 2019.


 

REGOLAMENTO

 

 

I POTENZIALI CANDIDATI

Cerchiamo le aziende che coniugano quotidianamente capacità innovative e predittive, che valorizzano il proprio patrimonio di risorse alla ricerca di un successo duraturo e costante nel tempo facendo del “talento” la propria visione e creando valore per il territorio e per il Paese. 

La manifestazione ha l’obiettivo di accrescere la visibilità, anche internazionale, delle aziende italiane di talento e di valorizzarle ulteriormente nella Business Community.

L’adesione all’iniziativa è libera.

 

I REQUISITI

Possono partecipare al Premio le società di capitali e/o gruppi privati non quotati* con un fatturato al 31 dicembre 2018 (ovvero alla data di chiusura di bilancio differente dall’anno solare) superiore ai 10 milioni di euro che presentino le seguenti caratteristiche con riferimento ai bilanci d’esercizio e/o consolidato chiusi degli ultimi 3 anni:

  • indicatori economici positivi (margine operativo lordo, risultato ante imposte e risultato netto)
  • che non siano state soggette a procedure concorsuali
  • che non abbiano affrontato procedure di ristrutturazione del debito anche di natura stragiudiziale
     

Per la categoria start-up/PMI innovative possono candidarsi le società:

  • solo con sede legale in Italia
  • attive da non più di 60 mesi (requisito valido per le sole start-up)
  • con oggetto sociale esclusivo o prevalente, lo sviluppo, la produzione e la commercializzazione di prodotti o servizi innovativi ad alto valore tecnologico
  • il cui totale del valore della produzione annua, a partire dal secondo anno di attività, non supera i 10 milioni di euro.

* in mercati regolamentati