• Premiamo il talento
    delle aziende italiane

Boom di iscrizioni per la 3° edizione del Premio

24 maggio 2019

Da Lombardia, Veneto e Campania il maggior numero di candidature
 

Sono cresciute del 30% rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso le iscrizioni fin qui pervenute alla terza edizione del Premio Mario Unnia - Talento & Impresa, ‎iniziativa promossa da Bdo Italia con il supporto del main Partner BPER Banca e dei partner Ersel e Quaeryon, e con la collaborazione di ELITE - Borsa Italiana.

Il Premio Mario Unnia – Talento & Impresa, dedicato ad un poliedrico studioso dell’impresa e di scenari socio economici, allievo di Norberto Bobbio e collaboratore di Adriano Olivetti, nasce dalla volontà di valorizzare quelle aziende capaci di visione e sviluppo del proprio talento, come tali capaci, pur in un contesto economico, finanziario e tecnologico in continua evoluzione, di perseguire modelli di crescita sostenibile, creando valore per il territorio e per il Paese, valorizzando i giovani talenti e le Risorse Umane. Quelle aziende che coniugano quotidianamente capacità innovative e predittive, indirizzando il loro patrimonio di risorse alla ricerca di un successo duraturo e costante nel tempo nel rispetto dei valori etici e di sostenibilità.

A due settimane dalla chiusura ‎delle iscrizioni la Lombardia guida con il 42% le iscrizioni, a conferma del buon andamento delle PMI. Seguono il Veneto con il 24%, la Campania con il 9% ed Emilia Romagna, Puglia, Toscana e Umbria con il 5%.

Il campione ad oggi iscrittosi complessivamente rappresenta oltre 882 milioni di euro di fatturato, capace di offrire oltre 2.000 posti di lavoro.

“Osserviamo una maggiore vivacità da parte delle PMI, soprattutto dalle prime informazioni raccolte, i trend economici sembrano leggermente in crescita rispetto alla passata edizione” sottolinea Lelio Bigogno, Partner BDO.

Le principali richieste riguardano le categorie Impresa senza confini, dedicata alle aziende che fanno dell’internazionalizzazione la propria dimensione vincente, Idee e futuro, dedicata alle start-up e alle PMI innovative, Investire per conoscere, dedicata alle aziende che investono nella ricerca, nello sviluppo e nella digitalizzazione e DNA Italia, dedicata alle aziende che non delocalizzano, facendo del “Made in Italy” la propria forza propulsiva.

 


5 marzo 2019

Al via la terza edizione del Premio Mario Unnia - Talento & Impresa
 

Premio ideato e promosso da BDO Italia.

  • Main partner: BPER Banca. Rinnovata la collaborazione con ELITE - Borsa Italiana e le partnership con Ersel e Quaeryon
  • 7 le categorie previste dalle quali verrà nominata la vincitrice assoluta dell’edizione 2019
  • Le candidature dal 6 marzo al 31 maggio 2019
     

BDO Italia, parte dell’organizzazione internazionale di revisione contabile e consulenza alle imprese, annuncia l’apertura delle candidature per la terza edizione del Premio Mario Unnia – Talento & Impresa. Il Premio è promosso con il supporto del main Partner BPER Banca e dei partner Ersel e Quaeryon, e con la collaborazione di ELITE - Borsa Italiana.

Il Premio Mario Unnia – Talento & Impresa, dedicato ad un poliedrico studioso dell’impresa e di scenari socio economici, allievo di Norberto Bobbio e collaboratore di Adriano Olivetti, nasce dalla volontà di valorizzare quelle aziende capaci di visione e sviluppo del proprio talento, come tali capaci, pur in un contesto economico, finanziario e tecnologico in continua evoluzione, di perseguire modelli di crescita sostenibile, creando valore per il territorio e per il Paese, valorizzando i giovani talenti e le Risorse Umane. Quelle aziende che coniugano quotidianamente capacità innovative e predittive, indirizzando il loro patrimonio di risorse alla ricerca di un successo duraturo e costante nel tempo nel rispetto dei valori etici e di sostenibilità.

Le prime due edizioni del premio hanno visto la partecipazione di oltre 150 imprese, provenienti da quasi tutte le regioni italiane, con una leggera prevalenza da Lombardia, Veneto, Piemonte, Emilia Romagna e Lazio. Nell’edizione del 2018 il fatturato medio delle aziende candidate è stato di 67,4 milioni di euro, con un margine operativo lordo medio di 9,7 milioni – pari a più del 15% del fatturato – mentre il numero di dipendenti è stato in media di 203 unità. La categoria merceologica predominante tra le imprese partecipanti è stata l’Industria Manifatturiera (37%) seguita a ruota dal settore dei Servizi (31%). Significativo il contributo del 14% del Food&beverage, mentre Engineering (6%), Hi-tech, Bio-tech, Retail e Utilities (3% ciascuno) si sono divise la restante quota percentuale.

“Rispetto a 12 mesi or sono abbiamo riscontrato profondi cambiamenti: penso al rallentamento economico, alle tensioni monetarie, alle incertezze politiche a livello internazionale e alla dirompente crescita dell’impatto digitale nel fare business. L’edizione che si apre oggi ci confermerà quanto imprenditori e managers siano pronti a queste sfide, consapevoli che la ripresa del nostro Paese passa anche per un modo più ambizioso e audace di fare impresa” – ha commentato Simone Del Bianco, Managing Partner di BDO Italia.

 

Le 7 categorie del Premio Mario Unnia – Talento & Impresa sono:

1. ALLENATORI DI TALENTI - Dedicata alle aziende che sanno individuare e valorizzare i talenti nella propria organizzazione

2. INNOVAZIONE SOSTENIBILE - Dedicata alle aziende che investono nello sviluppo di prodotti o servizi volti a ridurre l’impatto ambientale e a migliorare l’efficienza nell’utilizzo delle risorse naturali

3. VERSO PIAZZA AFFARI - Dedicata alle aziende con potenzialità di apertura del capitale

4. IMPRESA SENZA CONFINI - Dedicata alle aziende che fanno dell’internazionalizzazione la propria dimensione vincente

5. DNA ITALIA - Dedicata alle aziende che non delocalizzano, facendo del “Made in Italy” la propria forza propulsiva

6. INVESTIRE PER CONOSCERE - Dedicata alle aziende che investono nella ricerca, nello sviluppo e nella digitalizzazione

7. IDEE E FUTURO - Premio speciale Marco Artiaco*. Dedicata alle start-up e alle PMI innovative (*Marco Artiaco, Partner BDO Italia prematuramente scomparso nel 2016, con la sua esperienza di oltre 25 anni di attività di advisory finanziario e strategico, ha affiancato e supportato la nascita e lo sviluppo di molteplici realtà aziendali).
 

Tra i vincitori di categoria verrà decretato dalla giuria del Premio Mario Unnia – Talento & Impresa il vincitore assoluto della terza edizione.

“Le prime due edizioni del premio ci hanno confermato come l’imprenditorialità e la ricerca di una crescita sostenibile siano obiettivi connotati nel tessuto di molte Regioni. Questa iniziativa vuole stimolare, soprattutto in una congiuntura in continua evoluzione, imprenditori e managers a raccogliere le sfide che tutti i giorni si presentano, trasformando le rispettive aziende in campioni su scala nazionale ed internazionale” ha commentato Andrea Amaduzzi, docente dell’Università di Milano Bicocca e Presidente della Giuria del Premio Mario Unnia.
 

La partecipazione, soggetta a requisiti, è libera e gratuita. È possibile candidare la propria azienda online dal 6 marzo al 31 maggio 2019, attraverso la sezione dedicata del sito.

In alternativa, è possibile scaricare la scheda di partecipazione dal sito e inviarla a mezzo posta elettronica all’indirizzo premiomariounnia@bdo.it o a mezzo raccomandata a/r alla Segreteria Organizzativa del Premio Mario Unnia. Il regolamento completo del Premio è consultabile al sito dedicato.
 

CHI ERA MARIO UNNIA

Nato a Cuneo il primo gennaio 1932 e laureato a Torino con Norberto Bobbio, Mario Unnia è stato figura moderna di studioso d’impresa, spaziando dall’insegnamento alla ricerca, dai libri storici ai racconti, dalle analisi sociali a quelle più strettamente politiche. L’esperienza a cui tuttavia ha dimostrato di tenere di più è stata quella degli studi previsionali e della formazione aziendale. Il suo approccio alla realtà era incisivo e provocatorio, si muoveva lungo due punti di fondo: la dimensione della persona da una parte, nella sua capacità di relazione e quindi di organizzazione, e l’importanza del contesto esterno dall’altra nelle molteplici relazioni con l’imprenditore e con la sua impresa, sempre considerata un soggetto capace di muoversi, di interagire, di diventare essa stessa protagonista.

Traducendone il pensiero, ossia come unire proficuamente il talento e l’impresa in un connubio vincente, BDO ha deciso di organizzare questo premio e dedicarlo all’autorevole personaggio.

La proclamazione delle imprese vincitrici della terza edizione del Premio si svolgerà a Milano il 24 giugno 2019.