Keith Farlinger è il nuovo Global CEO del network internazionale di auditing e advisory BDO

03 10 2017

  • Succederà all’attuale CEO Martin van Roekel a partire dal 1° novembre 2017
  • L’avvicendamento avviene in un momento di crescita delle operazioni del network che ha chiuso l’esercizio precedente con un incremento dell’8% per un controvalore di 7,6 milioni di dollari
  • BDO International Limited annuncia anche altri tre nuovi incarichi nel Global Leadership Team del network

BDO annuncia che Keith Farlinger, precedente CEO di BDO Canada e membro del Global Leadership Team della rete BDO nel ruolo di CEO Americas, succederà a Martin van Roekel in qualità di Chief Executive Officer della rete internazionale BDO.

Keith Farlinger, da sette anni CEO di BDO Canada e membro del Global Board di BDO dal 2008 al 2015, in precedenza è stato per molti anni partner di BDO Canada. Subito dopo aver completato il suo mandato in BDO Canada, Keith è entrato a far parte del Global Leadership Team di BDO come CEO Americas. In parallelo a quel ruolo, Keith Farlinger ha operato, e rimane tuttora fortemente coinvolto, nell'innovazione tecnologica di BDO e nell'innovazione delle verifiche IT e, in quanto tale, è stato protagonista di significativi cambiamenti all'interno del network BDO negli ultimi anni.

Keith Farlinger, che assumerà la sua posizione di Global CEO dal 1° novembre 2017, ha dichiarato: "Sono molto lieto di poter assumere questo ruolo di leadership, ed è un onore particolare per me prendere il testimone di Martin van Roekel, continuando il suo percorso, lo stesso ritmo di sviluppo e di livello di attività e potendo contribuire attivamente all'ulteriore crescita e al successo della rete BDO”.

L’avvicendamento al vertice di BDO Global si colloca in un momento di grande dinamismo e di robusta crescita del network BDO: oltre a un incremento del fatturato dell'8% nello scorso esercizio per un volume complessivo di onorari pari a 7,6 miliardi di dollari, in parallelo alla crescita organica, è stata sviluppata una strategia di espansione, tramite fusioni e acquisizioni della rete BDO, che ha contribuito in modo significativo a questi risultati positivi in un settore come quello dell’auditing e advisory (che ha vissuto in generale una pesante contrazione di mercato durante lo scorso anno).

BDO, infatti, ha realizzato un impressionante numero di fusioni strategiche nel corso del 2016, completandone oltre 30 in tutte le regioni. Nel 2016, l'impronta globale di BDO è stata ampliata da 154 a 158 paesi e territori, mentre i collaboratori sono cresciuti del 5,33% portando la rete BDO in tutto il mondo a contare oggi 67.731 persone operativi su 1.401 uffici in tutto il mondo.

Simone Del Bianco, Managing Partner di BDO in Italia ha commentato: “Il passaggio di testimone della guida del network BDO a Keith Farlinger si colloca in un processo di grande evoluzione della nostra organizzazione e siamo certi che l'approccio strategico introdotto negli ultimi anni continuerà ad essere attuato con successo, garantendo un ulteriore sviluppo positivo delle nostre società associate e della rete nel suo complesso. Anche l’Italia ha contribuito alla robusta performance di BDO a livello globale registrando una crescita a doppia cifra e un fatturato complessivo di 60m€ nello scorso esercizio. Risultati che ci riempiono di orgoglio, frutto dell’eccellente lavoro di squadra e del servizio offerto al cliente”.

Contemporaneamente all’insediamento del nuovo CEO Keith Farlinger, BDO International Limited annuncia altri tre nuovi incarichi all’interno del Global Leadership Team del network. Anders Heede, attuale CEO EMEA e Global Head of Advisory services, assumerà anche il ruolo di recente creazione di Chief Operating Officer. Trond-Morten Lindberg, attualmente alla guida di BDO Norvegia, prenderà il suo posto come CEO EMEA. Il ruolo di CEO Americas, invece, attualmente ricoperto dall’uscente Keith Farlinger, verrà ricoperto a partire dal 1° gennaio 2018 da Albert Lopez. (Per maggiori info).