This site uses cookies to provide you with a more responsive and personalised service. By using this site you agree to our use of cookies. Please read our PRIVACY POLICY for more information on the cookies we use and how to delete or block them.
Newsletter Italia:

Archivio Accounting Bulletin

22 04 2020

Consulta l'archvio del BDO Accounting Bulletin, una collana di aggiornamenti sulle novità legate ai principi di redazione del bilancio, italiani ed internazionali, pubblicata da BDO Italia.
 

  • Accounting Bulletin marzo 2020
    Siamo ormai in fase di chiusura dei bilanci 2019 dove dal punto di vista  IFRS l’impatto sarà molto significativo a causa del primo anno di applicazione  dell’IFRS 16 Leasing, a cui BDO ha dedicato un volume di  approfondimento sugli impatti empirici trattati nel  precedente Accounting Bulletin. A pag. 4 dopo il consueto Update  dedicato alle novità nazionali ed IFRS degli ultimi mesi vengono  sintetizzate i principali aspetti applicativi dell’IFRIC 23 «Incertezza sui  trattamenti ai fini dell’imposta sul reddito». In tema di chiusura di bilancio 2019 focalizziamo la nostra analisi alle  ESMA priorities mentre a livello nazionale il Consiglio di Gestione  dell’OIC ha approvato la pubblicazione della bozza di documento di  transizione dagli IFRS agli OIC (pag. 12). Come novità applicative si  evidenzia l’approfondimento dedicato alle criptovalute (pag. 14) edalle  economie iper-inflazionate (pag.15) da considerarsi ai fini della  redazione del bilancio consolidato.
     
  • Accounting Bulletin luglio 2019
    Il semestre in chiusura al 30 giugno 2019 vedrà la prima applicazione dell’IFRS 16 Leasing con significativi impatti nei bilanci delle società che applicano gli IFRS, la recente pubblicazione di BDO di cui trattiamo a pag.15 evidenzia un’analisi empirica con i risultati più importanti nella misurazione dell’aumento dell’indebitamento ed il miglioramento dell’EBITDA. All’IFRS 16 dedichiamo poi due approfondimenti in relazione a due tematiche particolarmente critiche: la scelta del tasso di attualizzazione Inoltre è in corso la discussion relativa al nuovo principio contabile relative ai ricavi. ed l’informativa da fornire in relazione alla transizione. Particolarmente attivo anche il nostro standard-setter OIC che nel corso del primo semestre 2019 ha pubblicato in via definitiva il documento interpretativo OIC n.4: Aspetti contabili relativi alla valutazione dei titoli non immobilizzati (pag. 11) ed il n.5 relativo agli apsetti contabili della rivalutazione dei beni d’impresa. Inoltre è in corso la discussion relativa al nuovo principio contabile relativa ai ricavi
     
  • Accounting Bulletin dicembre 2018
    ​Siamo ormai in fase di chiusura dei bilanci 2018 dove per il fronte OIC le novità sono limitate agli emendamenti proposti dall’OIC mentre dal punto di vista IFRS l’impatto sarà molto significativo perché sarà il primo anno di applicazione dell’IFRS 9 Strumenti finanziari ed IFRS 15 Ricavi, la cui prima applicazione nelle semestrali 2018 ha messo in rilievo già le prime differenze rispetto al quadro normativo precedente. A pag. 4 dopo il consueto Update dedicato alle novità nazionali ed IFRS degli ultimi mesi vengono sintetizzate le principali novità dell’IFRIC 23 «Incertezza sui trattamenti ai fini dell’imposta sul reddito». A livello nazionale Il Consiglio di Gestione dell’OIC ha approvato la pubblicazione le proposte di emendamenti ad alcuni principi contabili pubblicati nel 2016 che puntano a migliorare il quadro di applicazione ed a cui dedichiamo un approfondimento da pag.5. A pag. 6 vengono analizzati alcuni casi specifici di applicazione dell’IFRS 16 Leasing, mentre a pag.8 si parla di bilancio 2018 per cui l’ESMA ha indicato nel suo statement le priorità tra cui le disclosures sull’impatto atteso dalla implementazione dei nuovi standards nel periodo di applicazione iniziale (IFRS 9, IFRS 15 e IFRS 16).
     
  • Accounting Bulletin maggio 2018 
     
  • Accounting Bulletin dicembre 2017 - Priorità per i Bilanci 2017
    Ultime settimane del 2017 e sarà poi tempo di bilanci con gli ormai consolidati criteri successivi alla prima applicazione del D.lgs. 139/ 2015 e dei nuovi principi contabili italiani aggiornati a seguito del recepimento della Direttiva 34/2013. Ricordiamo anche che nei bilanci 2017 con il decreto legislativo 30 dicembre 2016 n. 254, che ha attuato la direttiva 2014/95/UE, è richiesto, in capo alle società qualificabili come “enti di interesse pubblico” di grandi dimensioni, l’obbligo di redigere e pubblicare una dichiarazione, di natura individuale o consolidata, che contiene, per ogni esercizio finanziario, una serie di informazioni relative ai temi ambientali, sociali, attinenti al personale, al rispetto dei diritti umani, alla lotta contro la corruzione attiva e passiva. A pag. 3 dopo il consueto Update dedicato alle novità OIC ed IFRS dell’ultimo trimestre si parla di bilancio 2017 per cui l’ESMA ha indicato nel suo statement le priorità tra cui le disclosures sull’impatto atteso dalla implementazione dei nuovi standards nel periodo di applicazione iniziale (IFRS 9, IFRS 15 E IFRS 16),come previsto dallo IAS 8, gli aspetti legati in modo specifico alla registrazione, misurazione e informativa dell’IFRS 3 ed alcuni aspetti specifici dello IAS 7. A livello nazionale nell’ultimo trimestre del 2017 Il Consiglio di Gestione dell’OIC ha approvato la pubblicazione in consultazione della bozza di OIC 11 Finalità e postulati del bilancio d’esercizio e di proposte di emendamenti ad alcuni principi contabili pubblicati nel 2016 che puntano a migliorare il quadro di applicazione ed a cui dedichiamo due approfondimenti da pag.6.
     
  • Accounting Bulletin luglio 2017 - Lavori in corso allo IASB
    Estate significa tempo di semestrali perciò nuovi IFRS applicabili e consolidamento dei nuovi OIC applicati per la prima volta al 31 dicembre 2016. Dal 1 gennaio 2018 sarà applicabile il nuovo IFRS 15 ed il nuovo IFRS 9 a cui dedichiamo un approfondimento sull’informativa fornita nei bilanci 2016. Sempre sul fronte internazionale analizziamo a pag. 7 i principali progetti in corso da parte dello IASB che ha finalmente pubblicato il nuovo IFRS 17 dedicato ai contratti assicurativi.
    In Italia l’OIC ha inoltre iniziato un processo di aggiornamento di alcuni principi contabili (post-implementation review) tra cui il principio contabile OIC 4 Fusione e Scissione ed il principio contabile OIC 6 Ristrutturazione del debito e
    informativa di bilancio per valutare se e come modificare tali standards.
    Inoltre con l’interesse sempre più vivo nei confronti della contabilizzazione dei ricavi sulla spinta sia dell’IFRS 15 sia dell’applicazione del principio della prevalenza della sostanza sulla forma l’OIC ha correttamente valutato di colmare la mancanza di un principio contabile italiano sui ricavi e perciò nell’ambito del lavoro di aggiornamento dei principi contabili svolto in osservanza dell’art. 12 del D.Lgs. 139/2015 ed al fine di valutare l’effettiva necessità di un principio sui ricavi ha deciso di lanciare una consultazione tramite  questionario per decidere se e come procedere alla predisposizione di uno specifico principio contabile sui ricavi.
     
  • Accounting Bulletin maggio 2017 - Ulteriori recepimenti delle direttive comunitarie in materia di informativa finanziaria
    Siamo in piena chiusura di bilanci e di prima applicazione del D.lgs. 139/2015 e dei nuovi principi contabili italiani OIC aggiornati a seguito del recepimento della Direttiva 34/2013 con le problematiche applicative e di transizione. La Direttiva rappresenta un evento di riforma fondamentale dopo ben 25 anni dal D. Lgs.127/91 che recepì in Italia la quarta e settima direttiva e dopo il significativo aggiornamento dei principi contabili OIC avvenuto nel 2014 e 2015. La presente edizione dedica l’approfondimento ad alcuni esempi a pag.3 nell’ambito dell’applicazione del costo ammortizzato per i finanziamenti infragruppo ed in caso di ristrutturazione del debito. Indubbiamente le aree più critiche ed innovative di applicazione dei nuovi OIC sono legate alla tematica del costo ammortizzato ed in particolare alle tematiche relative agli strumenti finanziari regolati dal nuovo OIC 32 a cui è dedicato l’approfondimento a pag. 6. L’informativa finanziaria è in costante evoluzione perciò riportiamo un aggiornamento a pag. 2 delle principali novità in ambito italiano ed internazionale dei primi mesi 2017 ed un’analisi più dettagliata a pag. 9 dedicata alle modifiche allo IAS 7 che reintroduce l’indebitamento come KPI nel rendiconto finanziario, modifiche che fanno parte del più vasto progetto di Disclosure initiative con il quale l’International Accounting Standard Board (di seguito IASB o Board) ha intrapreso un’ampia iniziativa per capire come migliorare le informazioni fornite nelle note esplicative dei bilanci IFRS.
     
  • Accounting Bulletin dicembre 2016 - Ultimi lavori preparatori per i bilanci 2016
    Ultime settimane del 2016 e sarà poi tempo di bilanci con la prima applicazione del D.lgs. 139/ 2015 e dei nuovi principi contabili italiani aggiornati a seguito del recepimento della Direttiva 34/2013. Si è perciò in attesa della versione definitiva dei nuovi OIC modificati a seguito del D.lgs.139 che dovrebbero essere pubblicati a breve, probabilmente entro gennaio 2017. Oltre alle nuove tematiche OIC tra cui l’impatto significativo del costo ammortizzato e della contabilizzazione dei derivati, ci sono ulteriori tematiche di aggiornamento a cui la presente edizione si dedica. Segnaliamo a pag. 2 la nuova tassonomia XBRL in applicazione ai bilanci 2016 ed a pag. 4 l’aggiornamento da parte di ASSIREVI degli OPI 1 e 2 dedicati al trattamento contabile delle business combination under common control e delle fusioni nel bilancio di esercizio, tematica quella delle business combination under common control inserita anche nel Work plan 2017-2021 dello IASB. Non solo principi contabili ma anche le nonfinancial information sono in evoluzione e sono sempre più utilizzate nelle comunicazioni: dal 1 gennaio 2017 sarà in applicazione la nuova Direttiva 95/2014 che regolamenta la tematica (pag.7). A pag. 11 si torna al bilancio 2016 per cui l’ESMA ha indicato nel suo statement le priorità tra cui la presentazione della financial performance, la classificazione degli strumenti finanziari tra passività e patrimonio netto, tutte tematiche che anche lo IASB ha dichiarato di affrontare nel suo Work plan.
     
  • Accounting Bulletin luglio 2016 - Focus sugli OIC
    Nel corso degli ultimi mesi il focus a livello italiano è stato l’aggiornamento degli OIC a fronte delle importanti modifiche introdotte dal D. lgs. 139/2015, i nuovi OIC in bozza di cui parliamo da pag. 2 saranno in vigore per i bilanci in chiusura al 31 dicembre 2016 ed è in discussione se le relazioni semestrali al 30 giugno 2016 possano essere preparate secondo le nuove regole contabili espresse dal Codice Civile a seguito delle modifiche e riflettere per quanto riguarda la transizione  ed i dati comparativi le indicazioni attualmente in consultazione da parte dell’OIC.
    A livello europeo ci si attende che l’IFRS 9 “Strumenti finanziari” e l’IFRS 15 “Ricavi” siano soggetti ad endorsment entro il 2016 per la loro prima applicazione obbligatoria a partire dai bilanci 2018. Con questa edizione di BDO Italia Accounting Bulletin cominciamo ad analizzare le principali novità IFRS applicabili ai bilanci in chiusura al 31 dicembre 2016 riepilogate a pag. 6 mentre l’approfondimento successivo a pag. 7 è dedicato ad una di queste modifiche relative alla metodologia di ammortamento ammessa.
     
  • Accounting Bulletin marzo 2016 - 2016, le novità
    Il 2016 sarà un anno di grandi cambiamenti per quanto riguarda i bilanci redatti secondo i principi contabili italiani. La Direttiva 2013/34/ UE relativa ai bilanci d’esercizio ed ai bilanci consolidati, che è stata recepita in Italia con il D.Lgs. n.139/2015, modifica le relative norme del Codice Civile sul bilancio di esercizio. Le modifiche saranno applicate ai bilanci degli esercizi che iniziano dal 1° gennaio 2016 e richiederanno comunque disposizioni interpretative esplicitamente richieste all’OIC. La Direttiva rappresenta un evento di riforma importante: dopo ben 24 anni dal D.Lgs.127/1991 che recepì in Italia la IV e VII Direttiva e dopo il significativo aggiornamento dei principi contabili OIC avvenuto nel 2014 e 2015.
    Anche a livello IFRS i due grandi progetti relativi al leasing ed agli strumenti finanziari sono giunti al traguardo. Con l’IFRS 16 Leases che andrà a sostituire lo IAS 17 si conclude un processo di review ed aggiornamento iniziato nel 2005 dallo IASB con il FASB. Il nuovo IFRS sarà in vigore dal 1 gennaio 2019 soggetto alla fase di endorsement dell’EFRAG e del Parlamento Europeo, mentre l’endorsement dell’IFRS 9 approvato a luglio 2015 dallo IASB dovrebbe concludersi entro il 2016. Completiamo la nostra pubblicazione con il dettaglio dei nuovi IFRS ed IFRIC applicabili dal 1 gennaio 2015.