I 13 ospedali AIOP Bologna presentano online il 10° Bilancio Sociale Aggregato: la sanità privata come motore di crescita e sviluppo

09 11 2021

Il decimo Bilancio Sociale è la testimonianza di un percorso di responsabilità avviato da tempo dai 13 ospedali privati bolognesi.

Resilienza nell’emergenza COVID-19 e impegno costruttivo per le sfide della sanità del futuro.

Gli ospedali AIOP rimangono uniti per fronteggiare la pandemia al fianco della Sanità Pubblica.

 

 

Il 10° Bilancio Sociale Aggregato AIOP sarà presentato quest’anno con modalità webinar mercoledì 24 novembre dalle ore 15 alle are 17 su piattaforma Teams. La partecipazione è gratuita previa iscrizione su www.aiopbologna.it

 

La decima edizione, in continuità con il passato, si sviluppa nelle tre dimensioni della sostenibilità: sociale, economica e ambientale, dando conferma dell’impegno del comparto sanitario privato nel promuovere il principio di reciprocità e responsabilità sociale. Il sentiero per il futuro della sanità rimane quello tracciato dall’ Agenda ONU 2030, in particolare dall’obiettivo (SDG) n. 3 “Tutelare la salute e il benessere dei cittadini”.

Un appuntamento aperto alla cittadinanza per mettere in luce l’impegno decennale degli ospedali AIOP Bologna sul fronte della comunicazione trasparente ed etica delle imprese.  Tale processo di analisi e rendicontazione è stato supportato da BDO Italia Sustainable Innovation, che anche quest’anno ha curato il coordinamento scientifico e l’assistenza metodologica, confermandosi partner strategico del progetto.

Siamo arrivati a mettere a completa disposizione dell’Azienda AUSL di Bologna oltre mille posti letto dedicati a pazienti COVID positivi e all’esecuzione di prestazioni indifferibili. È anche grazie al nostro sforzo che il Sistema sanitario nel suo complesso è stato in grado di leggere l’imponente urto della pandemia. Essere parte integrante  e responsabile di una comunità è la chiave di volta per l’ospedalità privata accreditata nella costruzione del futuro”.

Sono le parole del Presidente AIOP Provincia di Bologna e vice AIOP ER dott. Averardo Orta che mercoledì 24 novembre interverrà all’incontro al fianco di autorità nazionali e regionali: Raffaele Donini assessore alle politiche per la salute della Regione Emilia-Romagna e coordinatore della Commissione Salute della Conferenza delle Regioni; Valter Caiumi presidente Confindustria Emilia Area Centro, Barbara Cittadini presidente nazionale AIOP; Matteo Lepore sindaco di Bologna con delega alla sanità; Carlo Luison partner Sustainable Innovation di BDO Italia; Paolo Bordon Direttore generale Azienda USL di Bologna. Modera i lavori Valerio Baroncini vicedirettore del Resto del Carlino.

“Siamo particolarmente orgogliosi di aver affiancato AIOP Provincia di Bologna in questi 10 anni di realizzazione del Bilancio Sociale Aggregato, confermandoci come loro partner strategico. In un periodo come quello attuale, ancora influenzato dal perdurare della pandemia, questo tipo di rendicontazione è uno strumento insostituibile a disposizione dei diversi stakeholder per mettere in luce il valore generato per la comunità locale da parte delle 13 strutture ospedaliere Associate, evidenziando la loro offerta di servizi di assoluta eccellenza, in grado di rispondere in modo tempestivo e appropriato ai bisogni di salute e assistenza del territorio,” ha dichiarato Carlo Luison, Sustainable Innovation Leader BDO Italia.

 

Questi gli ospedali che aderiscono al Bilancio:

Casa di Cura Madre Fortunata Toniolo, Ospedale privato accreditato Prof. Nobili

Clinica privata Villalba Bologna, Ospedale privato accreditato Ai Colli, Ospedali Privati Riuniti accreditati Nigrisoli e Villa Regina, Ospedale privato accreditato Villa Bellombra, Ospedale privato accreditato Villa Chiara, Ospedale privato accreditato Villa Erbosa, Ospedale privato accreditato Villa Laura, Ospedale privato accreditato Santa Viola, Ospedale privato accreditato Villa Baruzziana, Ospedale privato accreditato Villa Torri Hospital.

 

L’evento è aperto alla partecipazione online di giornalisti e operatori della comunicazione.