Pubblicazione tecnica:

IFRS 16: analisi empirica dei possibili impatti e questioni aperte

04 09 2019

I bilanci 2018 degli emittenti hanno fornito una prima indicazione dei potenziali impatti del nuovo standard IFRS 16 - leasing che, come noto è entrato in vigore obbligatoriamente il 1° gennaio 2019 e dovrà trovare piena applicazione nei bilanci chiusi alla fine del periodo 2019. L’articolo, partendo da uno studio empirico dei bilanci 2018 di un campione di emittenti, fornisce una analisi della disclosure fornita e delle questioni che appaiono ancora aperte.

 

PREMESSA
 

Il principio contabile internazionale IFRS 16 - Leasing è entrato in vigore obbligato- riamente a partire dal 1° gennaio 2019 per gli IGRS adopters, e come noto, ne era ammessa l’applicazione anticipata in con- comitanza con l’applicazione obbligatoria del nuovo principio IFRS 15 - Ricavi provenienti da contratti con i clienti.

L’European Securities and Markets Authority (ESMA) ha inserito nella propria raccomandazione sulle priorità per la redazione dei bilanci 2018 rivolta agli operatori, alcune richieste sul nuovo principio contabile. In particolare ricordava che poiché la pubblicazione dei bilanci 2018 sarebbe intervenuta dopo l’entrata in vigore del principio, ritenendo in tal senso il processo di implementazione concluso nella generalità dei casi, gli effetti della transizione avrebbero dovuto essere sostanzialmente noti. Al fine di analizzare le modalità con le quali gli IAS adopters abbiano recepito nei propri bilanci 2018 la predetta raccomandazione, è stata svolta una analisi empirica su un campione di 24 bilanci 2018 che hanno fornito informazioni sugli impatti dell’IFRS 16 - Leasing pubblicati dagli emittenti azioni sul mercato regolamentato in Italia.

Il predetto campione di Relazioni finanziarie pubblicate da emittenti appartenenti a diversi settori, è stato poi analizzato in termini di:

  • metodologia di transizione adottata;
  • espedienti pratici eventualmente adottati ed esenzioni;
  • criterio di determinazione del tasso di attua- lizzazione adottato;
  • informazioni fornite in termini descrittivi, in particolare le informazioni qualitativamente rilevanti e non minimali indicate dal nuovo principio;
  • eventuali difficoltà riscontrate da quegli emittenti che non hanno potuto ancora com- pletare il processo e determinare l’impatto del nuovo principio.

Una volta analizzato il predetto campione, la ricerca si è soffermata sulle principali temati- che che apparivano ancora aperte [...]

 

Leggi l'articolo completo a cura di Francesco Ballarin - Partner Audit & Assurance e Paola Pedotti BDO Italia, pubblicato sul n°8-9/2019 di Amministrazione & Finanza